top of page
Cerca

Gruppi di lavoro Sismax


In questi anni si è assistito al proliferare di linee guida (LG) prodotte da Società scientifiche nazionali o internazionali e da aziende sanitarie locali ed ospedaliere, tant’è che è stato coniato il termine di guideline-mania. Ci mettiamo da soli, o ci riuniamo in due o tre, a scrivere cosa si deve fare e in un pomeriggio il testo è fatto.


Ma elaborare buone LG richiede ben altro a partire da una grande motivazione e a seguire una competenza nel metodo di valutazione di quanto ufficialmente esistente sull’argomento.

SISMAX ha fra i suoi obiettivi quello di porsi sullo scenario nazionale, (e già tanto è stato fatto), come Associazione Scientifica e forte dei suoi numerosi iscritti, da sempre interessati, ad alto livello, alla conoscenza e alla gestione delle Maxi Emergenze, intende intraprendere una intensa attività di studio a partire da argomenti di ampio respiro e, a seguire, anche su argomenti di nicchia e sempre sull’argomento che ne connota le sue finalità già a partire dalla sua denominazione.

Mi è stato concesso l’onore e l’onere di coordinare i gruppi di lavoro in corso di attivazione e con questo scritto voglio declinare le “regole del gioco”.

Innanzi tutto, in questa prima fase non parleremo di Linee Guida, ma di attività di studio e ricerca nei diversi settori della Medicina delle Maxi Emergenze. Poi i risultati ci diranno come proseguire.


La modalità di lavoro, in gruppo, avrà il vantaggio della velocità e sarà più vicina al modello tradizionale a cui siamo abituati. L’opinione del collega esperto in un settore sarà affiancata da quella degli altri che per preparazione, cultura e a volte necessità locale hanno una diversa visione.

Quindi saremo alle prese con un’attività complessa dal punto di vista del metodo, e dovremo da subito lavorare su almeno tre fronti prioritari:


1. reperire materiale già presente in letteratura e valido dal punto di vista scientifico.

2. identificare eventuali criticità e indicare i correttivi necessari

3. predisporre elaborato finale che consenta di raggiungere gli obiettivi desiderati.


Lo faremo ricercando le Aree di interesse in cui esiste ampia variabilità nella pratica comune, Aree in cui entrano prepotentemente in gioco risorse e dispositivi particolari e che devono necessariamente tenere il passo con i tempi e la produzione industriale, Aree in cui può ancora essere ridotta la mortalità, e così via.

Allegato a questa lettera vi è un primo elenco di argomenti per i quali si attiva un gruppo di lavoro.

I soci interessati a collaborare in un gruppo potranno manifestare l'interesse inviando una mail, con allegato curriculum, a segreteria@sismax.it . Gli incarichi all'interno dei gruppi saranno affidati dal coordinatore, a suo insindacabile giudizio ed in accordo con il referente del gruppo, e non prevederanno nessun tipo di retribuzione.


Responsabilità dei componenti del gruppo

Non è richiesto che tutti i componenti del gruppo siano esperti nel campo. La maggior parte dei componenti deve però avere almeno confidenza, interesse, attenzione, passione, trasporto per la materia, ed è però consigliabile che almeno un paio di componenti abbiano esperienza e inoltre sappiano procedere alla valutazione critica della letteratura sull’argomento. Per questo motivo all’atto della candidatura (ogni professionista può candidarsi per un solo gruppo) viene richiesto un curriculum formativo personale.

Ogni gruppo di lavoro avrà un Referente di gruppo che dovrà assicurare che il lavoro proceda e segua i tempi prefissati, assicurarsi che nella discussione prevalga la valutazione delle prove di efficacia, che faccia da portavoce con il Coordinatore dei gruppi di lavoro, e se chiamato, relazioni sullo stato di avanzamento o sulle conclusioni con il CdP di SISMAX.


Regole dei gruppi

In fase di avvio si formeranno gruppi di massimo SEI professionisti ed eventuali ulteriori immissioni saranno prese in considerazione su segnalazione del CdP SISMAX o del Comitato Scientifico.


L’attività del gruppo su singolo progetto non dovrà superare i 12 mesi dal momento dell’attivazione del gruppo stesso.

Il Coordinatore garantirà una frequenza di incontri che permetta in maniera non molto pressante il progredire del lavoro e potrà suddividere il lavoro nell’ambito dei componenti del gruppo.


Dr. Gaetano Dipietro

Coordinatore Gruppi di Lavoro Sismax



GRUPPI DI LAVORO SISMAX
.pdf
Scarica PDF • 35KB

473 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page