Le attività dell' Associazione

Possono aderire all’associazione le persone fisiche e gli enti del Terzo settore o senza scopo di lucro che condividono le finalità della stessa e che partecipano alle attività dell’associazione con la loro opera, con le loro competenze e conoscenze.

In particolare, l’associazione si propone di:

  • promuovere la diffusione di cultura scientifica e popolare sulla gestione di Maxiemergenze ed eventi a carattere straordinario, anche in collaborazione con Enti Pubblici, Istituti di Ricerca, Aziende Ospedaliere e/o Universitarie, Aziende Sanitarie Locali, Ordini e Collegi di professionisti  e soggetti privati qualificati;

  • promuovere linee di comportamento per i professionisti e per i soccorritori impegnati nelle fasi di soccorso di eventi critici;

  • incentivare, attraverso la formazione, l’integrazione degli anelli di soccorso previsti nella gestione di eventi critici;

  • promuovere il dialogo e la collaborazione con gli Enti del volontariato deputati al soccorso sanitario;

  • incentivare i principi della buona comunicazione in emergenza, nel rispetto di tutti i canali comunicativi utilizzati dai vari Enti preposti;

  • promuovere le linee di comportamento da utilizzare in caso di assistenza sanitaria  a eventi programmati di grandi e medie dimensioni;

  • promuovere lo sviluppo e la realizzazione di documentazione cartacea, manuali, prontuari ed articoli scientifici inerenti il settore dell’Emergenza Sanitaria, delle Maxiemergenze e degli eventi a carattere straordinario;

  • organizzare e partecipare all’organizzazione di convegni scientifici e manifestazioni pubbliche;

  • gestire in proprio o in collaborazione i mezzi di diffusione consentiti, pubblicando e distribuendo a qualunque titolo libri, giornali, periodici, stampe, dischi, nastri ed ogni altro mezzo che possa servire al raggiungimento dello scopo sociale;

  • promuovere e coordinare attività di ricerca;

  • collaborare e cooperare con gli Enti pubblici e privati per l’ottimizzazione dei servizi sanitari sul territorio, sia in caso di Emergenza Ordinaria che di MaxiEmergenza;

  • promuovere attività di verifica e controllo di procedure, protocolli e istruzioni operative inerenti le Maxiemergenze e gli eventi a carattere straordinario;

  • promuovere la realizzazione di supporti software dedicati alla gestione e al coordinamento delle funzioni sanitarie e logistiche in ambito di Emergenza Sanitaria, Maxiemergenze ed eventi a carattere straordinario;

  • favorire le reciproche conoscenze e la collaborazione fra medici, infermieri, personale tecnico, sociologi, psicologi e quanti nell’ambito della Provincia, della Regione e dell’intero territorio nazionale siano interessati alle finalità dell’organizzazione;

  • promuovere manifestazioni ed attività culturali (convegni, pubblicazioni, studi, spettacoli, ricerche, indagini statistiche e ricognitive, anche su fattori ambientali e sociali);

  • diffondere la cultura della Maxiemergenza come esigenza sociale di solidarietà, attraverso la stampa ed ogni altro mezzo di comunicazione sociale e/o audiovisivo, ritenuto utile allo scopo;

  • promuovere e diffondere la formazione di una coscienza pubblica, sensibilizzando l’attenzione del mondo scientifico, istituzionale e dei sistemi di informazione alla pratica dell’Emergenza e ai problemi a essa connessi;

  • collaborare con il Ministero della Salute, con le Regioni, le Aziende Sanitarie Locali, Aziende ospedaliere e/o universitarie per il perseguimento della tutela della salute;

  • svolgere sia in campo nazionale che internazionale tutte le azioni connesse al conseguimento degli scopi.