L'atto costitutivo

WhatsApp Image 2022-03-07 at 09.47.24.jpeg

Atto
Costitutivo

Dott. FEDERICO BARONE - Notaio in San Miniato viale Guglielmo Marconi n. 35/F

56028 San Miniato (PI) Tel. e fax 0571.844977 fbarone@notariato.it

 

Io  sottoscritto  Dot t .  FE DERICO   BARONE ,   Notaio  in  San  Minia­to, Distretto Notarile di Pisa, CERTIFICO che in data 25 febbraio 2022, rep. n. 1060/914, ho ricevuto il seguente atto, in corso di registrazione perchè nei termini:

 

"REPERTORIO N. 1060

 

RACCOLTA N. 914

 

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE DEL TERZO SETTORE

REPUBBLICA ITALIANA

Il  giorno  venticinque  febbraio duemilaventidue   ( 25 febbr aio 2022) in Pisa, viale delle Cascine n. 138, int. 1, e nel mio ufficio secondario.

Davanti a me Dott. FEDERICO BARONE, Notaio in San Miniato, Di­stretto Notarile di Pisa,

SONO PRESENTI:

ARFAIOLI Filippo, BEZ Francesco , BRASCHI Leonardo, BOCCHI Ilario, LO DICO Juri Giuseppe, LORETTI Enrico, LUBRANI Alessio, MARFELLA Francesca, MARIANI   Paolo, MIGLIORI Marco, MUTTINI Irene, PUGLIESE Pietro, VIAREGGI Silvia, ROMANO Roberto,  il quale interviene al presente atto sia in proprio sia in qualità di procuratore speciale del signor MENARINI Maurizio, in forza di procura speciale ricevuta dal Notaio Lorenzo Luca di Castiglione dei Pepali in data 24 feb­braio 2022, rep. n. 28904, che, in copia da me Notaio certi­ ficata conforme in data 24 febbraio 2022, si allega al pre­sente atto sotto la lettera "A";

Detti comparenti, cittadini italiani, della cui identità personale io Notaio sono certo, mi chiedono di ricevere questo atto col quale convengono quanto segue:

ARTICOLO  1.  COSTITUZIONE   DELL'ASSOCIAZIONE   ED   APPROVAZIONE DELLO STATUTO

I signori ARFAIOLI Filippo, BEZ Francesco, BRASCHI Leonardo, BOCCHI Ilario, LO DICO Juri Giuseppe, LORETTI Enrico, LUBRA­NI Alessio, MARFELLA Francesca, MARIANI Paolo, MIGLIORI Mar­co, MUTTINI Irene, PUGLIESE Pietro, ROMANO Roberto, quest'ul­timo in proprio e quale procuratore speciale del signor MENA­RINI Maurizio, e VIAREGGI Silvia dichiarano di costituire, ai sensi del D.Lgs. 3 luglio 2017, n. 117 (d'ora innanzi, il "CTS") 1'Associazione di Promozione Sociale in forma di asso­ciazione non riconosciuta denominata:

"Associazione SISMAX - Sistema integrato dei soccorsi in maxiemergenza APS"

(d'ora innanzi la ''Associazione'').

L'Associazione è disciplinata, oltre che dal CTS, dal Codice Civile e da ogni altra applicabile normativa, di natura pri­maria o secondaria (d'ora innanzi, la "Normativa Applicabi­le"), dallo statuto (d'ora innanzi, lo "Statuto") contenuto

nel documento che - approvato dai costituiti articolo per ar- ticolo e nel suo complesso - è allegato a quest'atto con la lettera "B": detto statuto si compone di n. 20 (venti) arti­coli.

ARTICOLO 2. SEDE

L'Associazione ha sede nel Comune di Firenze, all'indirizzo determinato dal Consiglio Direttivo e pubblicizzato nelle forme di legge.

ARTICOLO 3. DURATA

L'Associazione ha durata illimitata.

ARTICOLO 4. SCOPO, FINALITA' ED OGGETTO

L'Associazione non ha scopo di lucro e persegue finalità ci­viche, solidaristiche e di utilità sociale, mediante lo svol­gimento in favore dei propri associati, di loro familiari o di terzi di una o più delle seguenti attività di interesse generale, avvalendosi in modo prevalente dell'attività di vo­lontariato dei propri associati o delle persone aderenti a­ gli enti associati:

-educazione, istruzione e formazione professionale, ai sen­ si della Legge 28 marzo 2003, n. 53 e successive modificazio­ni, nonché le attività culturali di interesse sociale con fi­ nalità educativa;

-organizzazione e gestione di attività culturali, artisti­ che o ricreative di particolare interesse sociale, incluse attività, anche editoriali, di promozione e diffusione della cultura e della pratica del volontariato e delle attività di interesse generale di cui al presente articolo.

In particolare, l'associazione si propone di:

-promuovere la diffusione della cultura scientifica e popo­lare sulla gestione di Maxiemergenze ed eventi a carattere straordinario, anche in collaborazione con Enti Pubblici, I­stituti di Ricerca, Aziende Ospedaliere e/o Universitarie, A­ziende Sanitarie Locali, Ordini e Collegi di professionisti e soggetti privati qualificati;

-promuovere linee di comportamento per i professionisti e per i soccorritori impegnati nelle fasi di soccorso di even­ti critici;

-incentivare, attraverso la formazione, l'integrazione de­ gli anelli di soccorso previsti nella gestione di eventi cri­tici;

-promuovere il dialogo e la collaborazione con gli Enti del volontariato deputati al soccorso sanitario;

-incentivare i principi della buona comunicazione in emer­genza, nel rispetto di tutti i canali comunicativi utilizza­ ti dai vari Enti preposti;

-promuovere le linee di comportamento da utilizzare in caso di assistenza sanitaria a eventi programmati di grandi e me­die dimensioni;

-promuovere lo sviluppo e la realizzazione di documentazio­ne cartacea, manuali, prontuari ed articoli scientifici inerenti il settore dell'Emergenza Sanitaria, delle Maxiemergenze e degli eventi a carattere straordinario;

-organizzare e partecipare all'organizzazione di convegni scientifici e manifestazioni pubbliche;

-gestire in proprio o in collaborazione i mezzi di diffusio­ne consentiti, pubblicando e distribuendo a qualunque titolo libri, giornali, periodici, stampe, dischi, nastri ed ogni altro mezzo che possa servire al raggiungimento dello scopo sociale;

-promuovere e coordinare attività di ricerca;

-collaborare e cooperare con gli Enti pubblici e privati per l'ottimizzazione dei servizi sanitari sul territorio, sia in caso di Emergenza Ordinaria che di Maxiemergenza;

-promuovere attività di verifica e controllo di procedure, protocolli e istruzioni operative inerenti le Maxiemergenze e gli eventi a carattere straordinario;

-promuovere la realizzazione di supporti software dedicati alla gestione e al coordinamento delle funzioni sanitarie e logistiche in ambito di Emergenza Sanitaria, Maxiemergenze ed eventi a carattere straordinario;

-favorire le reciproche conoscenze e la collaborazione fra 'medici, infermieri, personale tecnico, sociologi, psicologi e quanti nell 'ambito della Provincia, della  Regione  e dell' intero territorio nazionale siano interessati alle fina­lità dell' 'organizzazione;

:- promuovere manifestazioni ed attività culturali (convegni, pubblicazioni, studi, spettacoli, ricerche, indagini stati­stiche e ricognitive, anche su fattori ambientali e sociali);

-diffondere la cultura della Maxiemergenza come esigenza so­ciale di solidarietà, attraverso la stampa ed ogni altro mez­zo di comunicazione sociale e/o audiovisivo, ritenuto utile allo scopo;

​-promuovere e diffondere la formazione di una coscienza pub­blica, sensibilizzando l'attenzione del mondo scientifico, i­stituzionale  e dei sistemi di informazione  alla pratica dell 'Emergenza e ai problemi a essa connessi;

-collaborare con il Ministero della Salute, con le Regioni, le Aziende Sanitarie Locali, Aziende ospedaliere e/o univer­sitarie per il perseguimento della tutela della salute;

-svolgere sia in campo nazionale  che internazionale tutte le azioni connesse al conseguimento degli scopi.

I

L'Associazione non dispone limitazioni con riferimento alle condizioni economiche e discriminazioni di qualsiasi natura in relazione all'ammissione degli associati e non prevede il diritto di trasferimento, a qualsiasi titolo, della quota as­sociativa.

L'Associazione può esercitare, a norma dell'art. 6 del CTS, attività diverse da quelle di interesse generale, secondarie e strumentali rispetto a queste ultime, secondo criteri e li­ miti definiti con apposito Decreto Ministeriale. La loro individuazione sarà successivamente operata da parte dell'organo amministrativo.

L'Associazione può esercitare, a norma dell'art. 7 del CTS, anche attività di raccolta fondi  attraverso la richiesta a terzi di donazioni, lasciti e contributi di natura non corri­spettiva - al fine di finanziare le proprie attività di inte­resse generale e nel rispetto dei principi di verità, traspa­renza e correttezza nei rapporti con i sostenitori e con il pubblico.

ARTICOLO 5. DIRITTI  ED OBBLIGHI  DEGLI ASSOCIATI  E LORO AMMISSIONE

I diritti e gli obblighi degli associati e le condizioni e la procedura per la loro ammissione all'Associazione sono di­sciplinati dal CTS, dalla Normativa Applicabile e dallo Sta­tuto.

ARTICOLO  6. ORGANI

' Sono organi dell'Associazione:

  1. l'Assemblea;

  2. il Consiglio Direttivo (con le funzioni di Organo di Amministrazione);

  3. il Presidente.

Il Consiglio Direttivo potrà istituire un Comitato Scientifi­co e nominarne i componenti.

Nei casi previsti dalla legge, deve essere nominato anche un Organo di Controllo ed un Revisore Legale dei Conti.

ARTICOLO 7. NOMINA DEL  CONSIGLIO  DIRETTIVO  E  RAPPRESENTANZA DELL'ASSOCIAZIONE

Gli associati convengono che il Consiglio Direttivo sia com­posto da 9 (nove) membri, nominati nelle persone dei signori:

- ARFAIOLI Filippo (come sopra generalizzato), il quale, pre­sente, accetta la carica, dichiarando che nei propri confronti non sussistono cause di ineleggibilità, incompatibilità o decadenza;

-BEZ Francesco (come sopra generalizzato), il quale, presente, accetta la carica, dichiarando che nei propri confronti non sussistono cause di ineleggibilità, incompatibilità o decadenza;

-LORETTI Enrico (come sopra generalizzato), il quale, presente, accetta la carica, dichiarando che nei propri confron­ti non sussistono cause di ineleggibilità, incompatibilità o decadenza;

-LUBRANI Alessio (come sopra generalizzato), il quale, pre­sente, accetta la carica, dichiarando che nei propri confron­ti non sussistono cause di ineleggibilità, incompatibilità o decadenza;

-MARIANI Paolo (come sopra generalizzato), il quale, presen­te, accetta la carica, dichiarando che nei propri confronti non sussistono cause di ineleggibilità, incompatibilità o de­ cadenza;

-MEROLA Antonietta, (come sopra generalizzato), la quale, pre­sente, accetta la carica, dichiarando che nei propri confron­ti non sussistono cause di ineleggibilità, incompatibilità o decadenza;

-MIGLIORI Marco (come sopra generalizzato), il quale, pre­sente, accetta la carica, dichiarando che nei propri confron­ti non sussistono cause di ineleggibilità, incompatibilità o decadenza;

-PUGLIESE Pietro (come sopra generalizzato), il quale, pre­sente, accetta la carica, dichiarando che nei propri confron­ti non sussistono cause di ineleggibilità, incompatibilità o decadenza;

-ROMANO Roberto (come sopra generalizzato), il quale, pre­sente, accetta la carica, dichiarando che nei propri confron­ti non sussistono cause di ineleggibilità, incompatibilità o decadenza.

Il Consiglio Direttivo dura in carica per il periodo stabili­to dall'articolo 8 dello Statuto.

La rappresentanza dell'Associazione è disciplinata dall'arti­colo 9 dello statuto.

ARTICOLO 8. NOMINA DEL PRESIDENTE, DEL VICE PRESIDENTE E DEL SEGRETARIO DEL CONSIGLIO DIRETTIVO

Gli Associati convengono:

  1. di nominare alla carica di Presidente il signor LUBRANI A­lessio, il quale, presente, accetta la carica, dichiarando che nei propri confronti non sussistono cause di ineleggibi­lità, incompatibilità o decadenza;

  2. di nominare alla carica di Vice Presidente la signora ME­ROLA Antonietta;

  3. di nominare alla carica di Segretario il signor ROMANO Ro­berto, il quale, presente, accetta la carica, dichiarando che nei propri confronti non sussistono cause di ineleggibi­lità, incompatibilità o decadenza;

  4. di nominare alla carica dl Tesoriere il signor ARFAIOLI Filippo, il quale, presente, accetta la carica, dichiarando che nei propri confronti non

       sussistono cause di ineleggibilità, incompatibilità o decadenza.

ARTICOLO 9. DURATA DEL PRIMO ESERCIZIO SOCIALE

Il primo esercizio dell'Associazione termina alla data del 31 dicembre 2022.

ARTICOLO 10. PROCEDURA DI ISCRIZIONE AL REGISTRO UNICO  NAZIONALE DEL TERZO SETTORE

Gli Associati richiedono che l'Associazione sia iscritta, ai

sensi dell'art. 47 del CTS, nel Registro Unico Nazionale del Terzo Settore e, al riguardo, conferiscono disgiuntamente a ciascun membro dell'Organo Amministrativo ogni potere per svolgere qualsiasi attività si renda a tal fine necessaria, utile ed opportuna, anche apportando al presente atto e allo statuto ogni modificazione che si renda obbligatorio effettuare.

San Miniato, 28 febbraio 2022